• Home
  • Notizie
  • OPEN DATA, PRIVACY, GESTIONE ELETTRONICA DEI DATI: SE NE DOVRANNO OCCUPARE SOLO GLI ARCHIVISTI?

OPEN DATA, PRIVACY, GESTIONE ELETTRONICA DEI DATI: SE NE DOVRANNO OCCUPARE SOLO GLI ARCHIVISTI?

  • Lunedì, 15 Giugno 2015
OPEN DATA, PRIVACY, GESTIONE ELETTRONICA DEI DATI: SE NE DOVRANNO OCCUPARE SOLO GLI ARCHIVISTI?

Giornate concitate queste per il futuro delle nuove professioni legate alla digitalizzazione.

Sono infatti in inchiesta pubblica preliminare sul sito di UNI fino al 2 luglio due proposte di norma sui professionisti della digitalizzazione e sui professionisti della privacy (codici E14D00035 e E14D00036 ) che hanno l'obiettivo di dare riconoscimento e definizione a quei "lavoratori digitali" i cui strumenti di lavoro sono i nostri dati, informazioni e documenti.

Una vicenda, quindi, che se pur può sembrare estremamente tecnica e specialistica ci riguarda tutti da vicino.

Chi si dovrà occupare di gestire questi processi? Le norme in discussione, nel rispetto della normativa primaria e delle direttive europee, sottolineano la necessità di una presenza collaborativa di più competenze, ICT ma non solo, rispondendo a quelle che sono le esigenze del mercato ma anche guardando a garantire più ampie possibilità lavorative a tutti, senza limiti o steccati professionali, senza prerequisiti che non siano quelli di possedere le giuste e adeguate competenze.

Attorno a queste norme si stanno scatenando accesi confronti fra i sostenitori (tra cui l'Associazione Nazionale per Operatori e Responsabili della Conservazione digitale – ANORC) e i detrattori, nello specifico quelli che vorrebbero confinare la gestione elettronica dei documenti, e quindi le professionalità del responsabile privacy e del responsabile conservazione, a una sola categoria (garantendole evidenti e ingiusti privilegi): quella degli archivisti.

"Crediamo molto nella validità e nello spirito pluralistico di queste norme – commenta Andrea Lisi, Presidente ANORC – che non sono assolutamente uno svantaggio per gli archivisti, visto che ne prevedono espressamente la necessaria presenza ma assieme ad altre competenze e figure professionali con cui dovranno instaurare una efficiente collaborazione. "

A questo link è possibile visionare il testo integrale della proposta di norma sui professionisti della digitalizzazione, pubblicata sul sito ANORC, alla quale tutti gli interessanti possono dare con un commento il loro contributo.

Direzione generale e Segreteria Organizzativa - c/o D&L Department srl  - via Vito Mario Stampacchia, 21 73100 Lecce
Tel e Fax: 0832 25.60.65 - E-mail: info@aifag.it - PEC: aifag@sicuramail.it - Note legali - Informativa privacy - C.F: 93124220752
Mappa del sito